Indietro

Tari della discordia, espulsi due consiglieri

Barducci e Giusti
Barducci e Giusti

Dopo l'espulsione dal gruppo di maggioranza, duro sfogo dei consiglieri comunali Barducci e Giusti: "Siamo a Rufina o in Corea del Nord?”

RUFINA — “Siamo stati espulsi dal gruppo perché ci siamo messi dalla parte dei cittadini". Domenica sera con una mail è stata comunicata ai Consiglieri Comunali di Rufina Andrea Barducci e Lorenzo Giusti la loro espulsione dal gruppo di maggioranza.

A quanto si apprende Barducci e Giusti sono stati espulsi a causa del loro voto contrario ad un aumento della Tari del 13%. La decisione è stata comunicata domenica sera tramite lettera.

“A Rufina si sta facendo avanti una pericolosa idea di democrazia, sembra di essere a Pyongyang– hanno detto i due consiglieri - La Tari era invotabile ed è politicamente ottuso chi crede di risolvere il problema del caro-nettezza solo attraverso una nostra espulsione dal Gruppo di maggioranza. Con il nostro voto abbiamo interpretato la maggioranza dei cittadini di Rufina”.

“Si tratta della prima e unica volta che abbiamo votato diversamente dal resto del Gruppo di Maggioranza – hanno sottolineato i due - l’aumento della nettezza non poteva essere condiviso in nessuna maniera e, purtroppo, sta avendo un effetto molto doloroso sui cittadini e sulle attività di Rufina. Temiamo che presto porterà effetti negativi anche sul Bilancio Comunale”.

“Purtroppo – hanno concluso – in Comune non è ammesso nessun punto di vista diverso da quello di coloro che “comandano” e, secondo la cui logica, i Consiglieri Comunali dovrebbero solo e sempre silenziosamente approvare gli atti decisi da una stretta cerchia di persone”. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it